salta al contenuto

Indennità di missione

Presupposti

Svolgimento di un’attività lavorativa della durata di almeno quattro ore diurne in una sede distante dall’abituale sede di servizio almeno 10 chilometri.

Si precisa che in caso di espletamento di procedimenti civili o penali il rimborso grava sulle spese di giustizia per mezzo del modello 12.

Normativa di riferimento

  • Legge 18/12/73, n.836;
  • D.P.R.16/1/1978, n.513;
  • Legge 26/7/78,n.417;
  • D.P.R. 23/08/88,n.395, art.5;
  • D.P.R.17/1/90 n.44, art.16 commi 1 e 2;
  • Decreto del Ministero del Tesoro del 14 marzo 1996;
  • art.30 del CCNL integrativo del CCNL del personale del comparto Ministeri sottoscritto in data 16 febbraio 1999;
  • Circolare ministeriale n.20511S/DES/6267 del 09/11/96;
  • Circolare ministeriale n.20597/5 del 29/12/97 e n.6146/5 del 22/05/00 (contratto di assicurazione per l’uso del mezzo proprio in occasione di invio in missione);
  • Circolare ministeriale n.2061/S/BLS/3215 del 06/06/01;
  • Circolare ministeriale n. 2061/SCL/1049 del 21/03/05;
  • Circolare ministeriale n. 2088/BDT/452 del 24/01/06;
  • Circolare ministeriale n. 2375 del 07/06/2010;
  • Circolare ministeriale n. 50/10 del 29/10/2010;
  • Circolare ministeriale n 766 del 19/02/2011;
  • Circolare ministeriale n. 60955 del 30/05/2014;

Spese di viaggio rimborsabili e indennità supplementari

  1. ferrovia, autobus extraurbano, autobus urbano, nave, su presentazione in originale della seguente documentazione:
    1. biglietto del treno, dell’autobus extraurbano ed urbano, della nave;
    2. supplemento rapido (intercity, eurocity, eurostar, ect.);
    3. prenotazione del posto di treni rapidi e di lusso.
  2. taxi ed aereo: solo in casi particolari che vanno adeguatamente evidenziati ed autorizzati preventivamente dal Presidente della Corte d’Appello di Campobasso, su presentazione in originale della seguente documentazione:
    1. biglietto aereo : in caso di utilizzo del mezzo aereo, dovrà essere il relativo modulo allegato, che dovrà essere unito a quello di prenotazione alberghiera e spedito alla CARLSON WAGONLIT TRAVEL s.r.l. e successivamente allegato alla tabella di missione;
    2. ricevuta taxi

Per i Magistrati il rimborso delle spese per l’auto del mezzo proprio

Per il rimborso è necessaria anche la presentazione in originale dell’autorizzazione da parte del Presidente della Corte di Appello di Campobasso concessa solo in caso di impossibilità ad utilizzare gli ordinari mezzi di linea e previa autorizzazione del Presidente della Corte d’Appello di Campobasso. Il rimborso chilometrico previsto è di un quinto del prezzo della benzina, che verrà determinato da questo Ufficio sulla base della media mensile dei prezzi dell’AGIP, per il numero di chilometri tra la sede di servizio e la sede di missione (se il domicilio del dipendente è tra la sede di servizio e la sede di missione si considera come riferimento il domicilio). Sarà rimborsato anche il costo dei biglietti del pedaggio autostradale, su presentazione in originale degli stessi.

Spese di pernottamento

Le spese di pernottamento spettano solo per le missioni di durata superiore alle dodici ore, dietro presentazione della ricevuta o fattura fiscale dell’albergo, per una categoria massima consentita di quattro stelle.

Il rimborso è consentito per la camera singola; nel caso di camera doppia uso singola per indisponibilità di camere singole, il rimborso avverrà sino all’importo corrispondente al costo di una singola.

La richiesta di prenotazione dell’albergo e del viaggio dovrà essere effettuata utilizzando l’apposito modulo allegato che dovrà essere compilato in ogni sua parte ed inviato, da parte dell’ufficio che autorizza la missione alla CARLSON WAGONLIT TRAVEL s.r.l.. ai seguenti indirizzi e-mail  giustizia.it@contactwt.com e fax 06/92912876 e successivamente allegato alla tabella di missione. È prevista la possibilità dell’acquisto diretto, da parte del personale in trasferta, del biglietto ferroviario, qualora il costo risulti inferiore a 20 euro, prescindendo dalle intermediazioni della CARLSON WAGONLIT TRAVEL s.r.l.

Spese per il vitto

Per il personale amministrativo: per le missioni di durata almeno pari alle otto ore è consentito il rimborso di un pasto nel limite di Euro 22,26, su presentazione della ricevuta o scontrino fiscale integrati dei dati del dipendente e con specifica indicazione di quanto consumato o dicitura pasto a prezzo fisso.

Per le missioni di durata superiore alle dodici ore è consentito il rimborso di due pasti per una spesa complessiva di Euro 44,26.

Per i magistrati: per le missioni superiori alle otto  ore spetta il rimborso di un pasto nel limite di Euro 30,55 su presentazione della ricevuta o scontrino fiscale integrati dei dati del dipendente e con specifica indicazione di quanto consumato o dicitura pasto a prezzo fisso. Per le missioni di durata superiore alle dodici ore spetta il rimborso di due pasti per una spesa complessiva di Euro 60,10.

La durata della missione è calcolata in ore e in giorni che decorrono dalla partenza dal luogo d’inizio della missione e fino al rientro nello stesso luogo.

Il tempo della missione si calcola di 24 ore in 24 ore dall’ora della partenza.

Modalità di richiesta

Le tabelle di missione (vedi modello) devono essere compilate in duplice originale e firmate dal dipendente e dal magistrato Capo dell’Ufficio ed inviate all’ufficio contabilità della Corte d’Appello di Campobasso.

La documentazione, da allegare in originale ed in copia, è la seguente:

  1. Copia autentica del provvedimento che ha disposto la missione;
  2. Copia autentica del verbale di immissione in possesso redatto a seguito del provvedimento predetto;
  3. Certificato di prestato servizio, rilasciato dall'ufficio presso il quale si è svolta la missione dalle cancellerie per i magistrati dal capo dell'ufficio per i funzionari (dal certificato devono risultare i giorni di missione compiuti);
  4. Dichiarazione dell'interessato, anche in calce alla tabella, attestante, per ogni missione: il giorno e l'ora di inizio del viaggio e del rientro in sede la corresponsione di altre indennità da parte dello Stato, di Enti Pubblici o di privati o l'eventuale fornitura gratuita, da parte dell'amministrazione, di vitto o alloggio nel luogo della missione;
  5. Documentazione relativa alle spese di viaggio in ferrovia o su pubblici servizi di linea biglietti ferroviari di viaggio e supplementi biglietti di altri pubblici servizi di linea urbani ed extraurbani;
  6. Fatture, ricevute fiscali o scontrini relative ai pasti;
  7. (Solo per i magistrati): Documentazione relativa alle spese di viaggio con mezzo proprio copia del provvedimento di autorizzazione all'uso del mezzo proprio; certificato di distanza rilasciato dall'A.C.I. o dall'Ufficio Tecnico del Comune; biglietti autostradali.